Novità

Le notti di luna piena spaventano i pipistrelli La luce della luna spaventa i pipis ...     Parco di Marcarolo, i chirotteri in un libro Sabato 25 agosto alla 21.00 presso ...     Come far recuperare i piccoli dalle mamme Se si trova un neonato la prima cos ...     “International bat night”, il 29 agosto a Roma con Tutela Pipistrelli Venerdì 29 agosto alle ore 18.30, ...     Ho trovato un pipistrello adulto Cosa fare se si trova un pipistrell ...     Ho trovato un pipistrello. Che fare? (pipistrellino più grande) Buonasera dottoressa, purtroppo ier ...    

il più piccolo e il più grande

Vista la diversità di habitat occupati, non sorprende che i chirotteri esibiscano anche un’ampia diversità di forme e adattamenti. La loro massa corporea varia da meno di 2 g del pipistrello calabrone (Craseonycteris thonglongyai) a più di 1 kg in alcuni pipistrelli come ad esempio in Pteropus giganteus che supera 1,5 kg  – le rispettive aperture alari vanno da 10 cm a circa 2 metri. Anche l’alimentazione è molto variabile: oltre agli insettivori, che si nutrono di insetti e altri artropodi (anche scorpioni) esistono chirotteri che si nutrono di pesci, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi (incluse altre specie appartenenti all’ordine), nettare, frutta, polline e occasionalmente di foglie, semi e anche di sangue.

 

http://www.lifeslittlemysteries.com/images/i/520/original/bumblebee-bat-02.jpg

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: