Novità

Giornali, riviste e social network In questa sezione – dedicata ...     2012, ricoverati 15mila animali selvatici nei CRFS LIPU Un falco di palude imprigionato in ...     Come decolla un pipistrello? Uno studio ai raggi X Un gruppo di biologi della Brown Un ...     Con il Patrocinio di: Il nostro sito Pipistrellus.it ha o ...     Noctulambule, un film-reportage sulla Nottola Gigante Film-reportage di Pascal Gaubert   ...     Sistematica dei chirotteri I chirotteri rappresentano l’ordi ...    

Africa, i maggiori esperti di pipistrelli a convegno

Bat ambientalisti provenienti da tutta l’Africa subsahariana – un piccolo ma fantastico gruppo di persone che spesso lavorano in isolamento nei pressi di questo vasto continente – si riuniranno 10-16 febbraio per la prima volta vertice africano Bat Conservation. L’obiettivo principale della conferenza, con il Bat Conservation International in qualità di sponsor organizzatore, è quello di iniziare a progettare e lanciare una sorta di rete di contatti per la conservazione dei pipistrelli per migliorare la collaborazione e la pianificazione in tutto il continente.
Un team di scienziati e ambientalisti amanti ed esperti di pipistrelli, i migliori provenienti da Europa, America Latina, Australia e Stati Uniti, parteciperanno anche la sessione a Naivasha, in Kenya, per condividere le loro conoscenze ed esperienze. Ma Dave Waldien sottolinea che verrà creata dagli ambientalisti una rete e le strategie di conservazione che  rappresentano 18 paesi africani.
“Quello che abbiamo imparato nei nostri paesi ci darà la possibilità di fornire preziosi insegnamenti”, ha detto Dave Waldien del BCI. “Ma gli ambientalisti locali sono maggiormente in grado di individuare le sfide che devono affrontare e sviluppare il mezzo più efficace per rispondere a queste sfide.”
L’Africa è la patria di oltre il 20 per cento dei pipistrelli del mondo, più di 1.250 specie di pipistrelli, e quei pipistrelli forniscono servizi ecologici essenziali in tutta l’Africa, con grandi benefici per l’agricoltura, la rigenerazione delle foreste e la salute pubblica. Eppure le popolazioni di pipistrelli in tutta l’Africa, come in molte altre regioni, sono in declino – martoriato dalla perdita di habitat e delle risorse idriche, disturbi di posatoi cruciali e, in alcune zone, dalla caccia. Inutile timori alimentati da sempre da miti e disinformazione e questo complicherà enormemente la loro conservazione.
I dettagli di questa nuova rete saranno messi a punto al vertice, ma l’obiettivo è quello di migliorare la comunicazione e la collaborazione tra le persone che si occupano di pipistrelli per individuare le priorità di conservazione bat-e per promuovere programmi di formazione di collaborazione e gli sforzi di conservazione. La rete dovrebbe aiutare i leader locali, nazionali e regionali dell’area sub-sahariana.a decidere insieme i progetti di eco sostenibilità per la conservazione dei pipistrelli
Questo incontro senza precedenti, può gettare le basi per un movimento vibrante dedicato a migliorare la conoscenza e l’interesse per questi animali preziosi che sono troppo spesso si perdono nelle ombre di africani celebri “megafauna carismatica”.
Grazie alla generosità dei soci BCI e amici, nel frattempo, ogni partecipante al vertice riceverà una copia omaggio di “Ecological and Behavioral Methods for the Study of Bats”  (metodi ecologici e comportamentali per lo studio dei pipistrelli), a cura di Thomas H. Kunz e Stuart Parsons. Questo testo è considerato una delle migliori risorse disponibili per i ricercatori professionali, educatori e ambientalisti legati al mondo dei pipistrelli.

Il comitato direttivo per il primo vertice africano Bat Conservation comprende:Dave Waldien, Ph.D. (BCI, Stati Uniti)
Paul Racey, Ph.D. (Università di Exeter in Cornovaglia, Regno Unito)
Paul Webala, Ph.D. (Karatina University College, Kenya)
Ara Monadjem, Ph.D. (Università di Swaziland, Swaziland)
Jakob Fahr, Ph.D. (Università di Braunschweig, Germania)
Cullen Geiselman, Ph.D. (BCI Consiglio di Amministrazione, Stati Uniti)
Julie Hanta (Madagasikara Voakajy, Madagascar)Fonte:http://www.batcon.org/index.php/media-and-info/e-newsletter.html?task=_viewArticle&ArticleID=1280 

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: