Novità

“Il pipistrello, il rovo e il gabbiano”, di Esopo Molto tempo fa, un pipistrello, un ...     Ho trovato un pipistrello. Che fare? (scambio di mail)   NON DARE LATTE IN POLVERE PE ...     SOSTIENI LA CAMPAGNA “DONA UN TETTO AI PIPISTRELLI” Ciao a tutti, siamo a scrivervi per ...     Buono e bello, è il pipistrello! Veniteci a trovare all’Oasi di Palo Laziale Vi aspettiamo sabato 16 novembre da ...     Cosa significa fare volontariato con “Tutela pipistrelli” Scriviamo questa nota perché è be ...     Raro pipistrello salvato in mare a Forte dei Marmi Un esemplare raro di pipistrello sa ...    

Al Bioparco di Roma tornano i weekend con i pipistrelli

Tornano i weekend al Bioparco dove, dalle ore 11.00 alla ore 16.00 presso l’area tematica Farfalle & Co, per tre weekend al mese,  sarà possibile avere  un ’incontro ravvicinato con i pipistrelli per conoscerli ed imparare a proteggerli.

La Dott.ssa Alessandra Tomassini e il suo staff con le valenti operatrici Evelina Benedetti e Laura Luciani, facenti parte dell’associazione di volontariato – Onlus “Tutela pipistrelli”, saranno a disposizione per svelarne segreti e false leggende.

Guarda l’intervista alla naturalista Alessandra Tomassini ed al giornalista, Marco D’Amico, che insieme ci porteranno alla conoscenza di questo mammifero per sfatarne alcuni luoghi comuni:

http://www.youtube.com/watch?v=P14uW6VgVAw

Gli individui presenti nella mostra tematica sui Chirotteri al Bioparco provengono dal Centro Recupero Fauna Selvatica della LIPU e non possono essere rilasciati in natura perché inetti al volo. Nell’area ci saranno in particolare il Molosso di Cestoni (Tadarida teniotis) e il pipistrello albolimbato (Pipistrellus kuhlii).
I pipistrelli (chirotteri) sono gli unici mammiferi capaci di volo attivo. Nel mondo esistono più di 1230 specie che hanno occupato tutti i continenti (tranne l’antartico). In Italia esistono 37 specie, ognuna di esse occupa una nicchia ecologica diversa e ha esigenze diverse. Tutte le specie italiane sono insettivore.
A seconda del rifugio occupato i pipistrelli italiani possono dividersi in 3 categorie: Antropofili sono i pipistrelli che vivono più a stretto contatto con l’uomo, i loro rifugi sono principalmente sottotetti, sotto le tegole, nelle cantine ma soprattutto tra la grondaia e il muro; Fitofili sono quelli che vivono nelle cavità e sotto le cortecce degli alberi; Troglofili quelli che solitamente occupano, durante le fasi vitali, le grotte.
In Italia i chirotteri più comuni sono gli antropofili, come il Pipistrello Albolimbato (Pipistrellus kuhlii) e il Pipistrello di Savi (Hypsugo savii) che spesso vediamo cacciare sotto i lampioni. I pipistrelli antropofili pesano circa6 g., e sono lunghi5 cm. In generale, i pipistrelli italiani hanno un peso che varia da 3,5g. a 35-40g., solo due specie superano questo peso: Molosso di Cestoni (Tadarida teniotis) che può arrivare fino a 50g., e il Nottola gigante (Nyctalus lasiopterus) che raggiunge i 75g.
I pipistrelli hanno occhi per vedere (alcune specie anche piuttosto bene), ma possono volare anche al buio grazie a un particolare senso: il biosonar. Grazie all’eco dei suoni emessi dalla bocca (in alcune specie dal naso) i pipistrelli sono in grado di fare una mappa del luogo dove si trovano e riescono ad individuare le prede. Gli esperti possono studiare questi suoni grazie all’uso del Bat detector che abbassa di 10 volte la frequenza del suono e amplifica di 10 volte il tempo. Il risultato di questo processo è il sonogramma. Al contrario del canto degli uccelli, per i pipistrelli non sempre è possibile capire dal sonogramma la specie che ha emesso il suono.
Già dal 1939 l’Italia ha provveduto a proteggere i pipistrelli con una legge sulla caccia che ne proibiva l’uccisione. Tutt’oggi tutti i chirotteri italiani sono protetti dalla legge ed è proibito ucciderli, detenerli in casa o venderli.
Per informazioni: www.bioparco.itwww.tutelapipistrelli.it
IL FOTO-RACCONTO DI UN INCONTRO:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.666152880098006.1073741831.374098265970137&type=1

BIOPARCO DI ROMA – INFO: 06.3608211
ORARIO         9.30 – 19.00 (ingresso consentito fino alle ore 18.00)
TARIFFE         ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro
bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 12 anni: € 12.00
biglietto adulti: € 15.00
EVITA LA CODA!
I biglietti si possono acquistare anche on line su bioparco.it e nei Punti Lis (tabaccherie, ricevitorie autorizzate)
SEGUICI SU FACEBOOK! www.facebook.com/amicidelBioparco

… ed inoltre al Bioparco di Roma

Dal 28 marzo 2014 apre la nuova AREA DEGLI ORANGHI.
L’exhibit è dedicato ai tre oranghi del Bioparco: Petronilla e le sue due figlie, Zoe e Martina. Domenica 30 marzo e 6 aprile, presso l’area oranghi potrai scoprire curiosità, aneddoti e segreti di questi animali insieme al personale zoologico.

Dal 19 aprile 2014 una nuova area tematica PESCI ALIENI al Bioparco:
PESCI ALIENI. Le invasioni nelle nostre acque. Uno straordinario viaggio nel mondo sommerso, tra polpi, coralli, seppie, meduse e pesci variopinti, alla scoperta delle specie aliene che stanno invadendo il nostro mare.

Dal 17 maggio 2014 ARRIVANO I DRAGHI!
Vieni a conoscere i Draghi Komodo, le più grandi lucertole viventi sconosciute all’uomo fino a 100 anni fa, nel nuovo exhibit a loro dedicato, annesso al Rettilario.

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: