Novità

Francisco José de Goya – El sueño de la razón produce monstruos “Il sonno della ragione gener ...     Logopedia: urlare come un pipistrello Una nuova ricerca, che mostra come ...     Zanzara tigre, strategie di intervento e contrasto (di Ivana Zardin, Presidente del Co ...     Il “tuo” aiuto concreto in difesa dei pipistrelli italiani Ciao a tutti, innanzitutto una prem ...     Il pipistrello che usa le piante carnivore come toilet e riparo Il pipistrello lanoso di Hardwicke ...     “Pipistrelli, gestione e pronto soccorso”. Seminario il 9 giugno a Roma Il seminario, gratuito, tenuto dall ...    

Cerca la farfalla ascolta il pipistrello

Ventotto ore consecutive in un parco vicino Roma per censire la biodiversità con scienziati e ricercatori universitari. Si usano i bat detector per ascoltare i vocalizzi dei pipistrelli, i lenzuoli illuminati per attirare le farfalle notturne, si contano gli invertebrati e anfibi nelle pozze e poi alberi, fiori, insetti, rettili, fino ai batteri.
Un progetto nato dal National Parks Service americano e recepito in Italia dalla provincia di Roma.
ogni stagione negli anni si coinvolge un parco diverso, fino a coprire tutta Italia. L’appuntamento è sabato 27 e domenica 28 ottobre presso il Parco Naturale di Nomentum (Mentana-Fonte Nuova), ingresso Bosco Trentani, in Via Nomentana 320, al km 21.
BioBlitz è un’iniziativa nata negli Stati Uniti nel 1996, su iniziativa del National Park Service e del National Geographic, che vede ogni anno migliaia di partecipanti, affiancati da scienziati ed esperti biologi e naturalisti, impegnati nel raccogliere dati su piante, animali vertebrati e invertebrati, funghi e persino batteri. BioBlitz fotografa un”inventario naturale”, mirato a conoscere la varietà di piante e animali che ci circondano, ma anche e soprattutto un invito a trascorrere il tempo libero all’aria aperta, per coltivare un sano contatto con la natura.
Nella Riserva naturale di Nomentum, l’ultimo week-end di ottobre, studenti, famiglie, curiosi e appassionati potranno disegnare una vera e propria immagine dello stato della biodiversità autunnale, che contribuirà a integrare i data base scientifici delle Università di Roma, La Sapienza, Tor Vergata, Roma 3 e di due delle Università del CURSA – Molise e Tuscia – che partecipano all’iniziativa e della Provincia di Roma, che gestisce la Riserva.
La collaborazione tra volontari e scienziati aiuta infatti a monitorare il territorio e, in casi fortunati, può portare alla scoperta di specie rare o di grande valore naturalistico. Il BioBlitz può inoltre indicare quale area geografica o quali gruppi di specie possono trarre beneficio da un ulteriore approfondimento scientifico e di conservazione.
“Abbiamo voluto organizzare questa bella iniziativa – afferma Aurelio Lo Fazio, assessore provinciale alle politiche dell’Agricoltura – per ricordare, a tutti i cittadini, la necessità di conoscere meglio e apprezzare il patrimonio naturale del nostro territorio, patrimonio che appartiene a tutti e che tutti insieme abbiamo il dovere di conservare.  Sono certo  –  continua Lo Fazio – che la partecipazione al BioBlitz sarà per molti, soprattutto per i più giovani, un’esperienza importante, un’occasione unica di incontro con il mondo scientifico universitario e gli educatori ambientali. Un primo appuntamento nato per scoprire le meraviglie vicine alla città che invito a ripetere, andando a visitare anche le altre Aree Protette della Provincia di Roma”.

Per informazioni e prenotazioni al BioBlitz
Tel. 347 8757675  –  346 1787451  –  345 9716959
infobdv@cursa.itpololea@provincia.roma.it

Fonte: http://roma.repubblica.it/

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: