Novità

CHIRecuperO: the first italian conference on the rescue and rehabilitation of bats CHIRecuperO: First Italian Conferen ...     Cerca la farfalla ascolta il pipistrello Ventotto ore consecutive in un parc ...     Le iniziative di “Tutela Pipistrelli” nel 2019 Le iniziative nell’anno 2019 (con ...     Halloween, tutto sui pipistrelli al “Museo della Scienza” di Napoli Una due giorni all’insegna de ...     Rassegna stampa Giornali, Riviste e Social Network ...     Pipistrellus kuhlii, una testa più grande per mangiare meglio Di fronte a prede molto più grosse ...    

Nasce Arcigay Bat: un pipistrello come simbolo


É nata sotto il simbolo di due ali l’Associazione Arcigay Bat. Ali rappresentate dai sette colori della pace, dai colori dell’arcobaleno racchiusi in una sembianza nota praticamente a tutti, l’emblema dell’eroe di Gotham City: Batman.

Tutta la potenza simbolica della bandiera dell’Arcigay Bat quindi, trova la sua forza nelle ali, da sempre simbolo di libertà, nei colori della pace e della sperata tolleranza, e nella figura del pipistrello di Batman simbolo di rinascita, il cui fumetto dal 1954 è stato oggetto di studi accademici, da parte dello psicologo Fredric Wertham che sottolineò diversi riferimenti alla sfera omosessuale.

L’Arcigay Bat che, come descritto nella pagina Facebook, cura e organizza “il movimento LGBT della provincia di Barletta Andria Trani è un’associazone che nasce da alcuni ragazzi del territorio della Bat con lo scopo di far comprendere ai cittadini cos’è l’omosessualità in tutte le sue sfaccettature, di promuovere i diritti civili e qualsiasi evento culturale e ludico”.

L’associazione, ha deciso di utilizzare uno dei più comuni social network al mondo per “affacciarsi” al mondo e porre le basi per un servizio posto a concedere supporto a tutti coloro che purtroppo, ancora nel terzo millennio, sono vittime di discriminazioni o incomprensioni per via della propria sfera sessuale. L’Arcigay Bat, “nata” lo scorso mercoledi e che “piace” a 224 persone, ha fatto sapere a coloro che potrebbero essere interessati, attraverso la pubblicazione di un post, che presto attiveranno “il servizio del counseling rivolto a tutte quelle persone che hanno problemi con la propria omosessualità, il tutto nel pieno rispetto dell’anonimato e della privacy”.

Fonte: http://www.arcigay.it

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: