Novità

Alimentazione neonato nudo I pipistrelli italiani appena nati, ...     Corso base di Birdwatching dal 5/04/2013 al CHM-LIPU di Ostia Il corso e’ articolato su 5 lezio ...     Il bat-robot che si infila tra le macerie Piccoli robot pipistrello che sorve ...     Il pipistrello poeta, di Randall Jarrell “Il pipistrello poeta” è un pi ...     Fido in treno, nuovo servizio anche per cani extra-large A quattro zampe a 300 chilometri al ...     TROVATO PIPISTRELLO DEBILITATO Ciao Alessandra, ecco come promesso ...    

Il documentario di Alessandra Tomassini e Marco D’Amico

Autori: Alessandra Tomassini e Marco D’Amico
Regia: Paolo Laici
 dvd novità: Storia di un orfano di pipistrello
Il documentario “Storia di un orfano di pipistrello”, realizzato in DVD dalla naturalista Alessandra Tomassini e dal giornalista Marco D’Amico presso il Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU di Roma e il Centro Habitat Mediterraneo LIPU di Ostia, racconta la storia di Divo, un pipistrello albolimbato il cui nome scientifico è Pipistrellus kuhlii.
Dal documentario è stata anche tratta la favola “Il pipistrello Divo e la ‘mamma’ umana”.
Divo è un orfano. E’ stato seguito dal momento in cui è caduto dal rifugio fino a quando gli è stata donata la libertà.

La Dott.ssa Alessandra Tomassini una delle maggiori esperte di chirotteri in Italia, ha preso in cura il piccolo albolimbato nelle varie fasi della crescita: dall’allattamento – attuato per la prima volta nel nostro paese, con una tecnica innovativa e funzionale che non si basa più sul vecchio metodo dell’agocannula ma utilizza un “ciuccio” grazie al quale il piccolo diventa ben presto “autonomo”- allo svezzamento fino ai primi voli ed alla libertà.

Il filmato, proposto in una tecnica grafica moderna ed accattivante, da’ anche dei preziosi consigli su cosa fare e a chi rivolgersi quando si trova un pipistrello ferito, offre degli spunti per conoscere meglio i pipistrelli attraverso interventi diretti sul campo e propone curiosità ed informazioni per sfatare, una volta per tutte, tabù e falsi miti di cui questi fantastici animali, da sempre, sono vittime inconsapevoli.

Un motivo in più per imparare a conoscerli, amarli e rispettarli!

Autori: Alessandra Tomassini e Marco D’Amico
Regia: Paolo Laici
Genere: Documentario scientifico
Durata: 25 min.
Anno di produzione 2011
Musiche: Rai Trade
Speaker: Ely Bruna
Formato video 16/9 – DVD
Lingua Italiano
Audio: Stereo
Produzione: Alessandra Tomassini e Marco D’Amico

Per riceverlo:  si può fare una donazione a partire da 15,00 € (spese di spedizione comprese) che servirà da contributo ai nostri Progetti di studio e salvaguardia dei pipistrelli.

Queste le coordinate per il bonifico:

– C/C Banca Sella H6 – ROMA 9 – OSTIA LIDO intestato a TUTELA PIPISTRELLI associazione di volontariato

– IBAN IT 69 P 03268 03209 052486974060

CAUSALE: DONAZIONE PER  DVD  “STORIA DI UN ORFANO DI PIPISTRELLO”

Una volta fatto il versamento, Vi preghiamo di spedirci la copia scansionata della ricevuta via email a tutelapipistrelli@gmail.com insieme all’indirizzo e provvederemo a spedirvi il dvd. Grazie

Il dvd è disponibile anche in inglese

Per informazioni:
E-mail: tutelapipistrelli@gmail.com

Tel. +39 339.36.05.949 – Alessandra Tomassini

Ti sei appassionato vedendo il documentario “Storia di un orfano di pipistrello”?

Allora cimentati con il nostro cruciverba per vedere quanto hai imparato sul mondo dei Chirotteri!

Stampa il pdf del CRUCIVERBA:

VUOI FARE VOLONTARIATO CON E PER I PIPISTRELLI A ROMA. GUARDA IL VIDEOMESSAGGIO:

4 Commenti

  1. barbara

    salve x favore mi dite che latte serve x svezzare i piccoli?sono piena di piccoli che cadono ma non così piccoli come quello del video ma ancora sono da svezzare e non volano, tante volte li trovo morti perchè li trovo tardi e rimangono per terra al sole ma vorrei essere pronta nel caso li raccogliessi, solo latte non va bene vero per completare lo svezzamento??

  2. Nobisco

    Io per ora non ho mai trovato pipistrelli piccoli caduti, forse la mia zona non attrae pipistrelli.

    Ho trovato uccellini, quelli sì.

    So che è una cosa un po’ strana e fa anche ridere, ma… quando trovavo gli uccellini avevo pensato di collocare una cesta con dentro dei cuscini nel punto dove li trovavo, perché non atterrassero sul cemento. Infatti per me la causa della morte era l’impatto con il suolo, non il sole.

    Dovresti cercare la colonia, trovare da dove cadono i piccoli.

    Io avevo individuato un paio di nidi di passero, gli uccellini cadevano da lì erano ancora implumi. Sono riuscita a salvare solo quelli che avevano già un piumaggio, per quelli troppo piccoli non c’è mai stato nulla da fare.

    Anche secondo me oltre a cercare di prenderti cura dei caduti, devi trovare la colonia e chiamare un esperto.

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: