Novità

Marco Lambertini nuovo Direttore Generale di WWF Internazionale Da volontario Lipu negli anni ̵ ...     Ostia, tre giorni Bio e la presentazione (21 set.) della nostra favola Sabato 21 settembre alle ore 16.00 ...     Un romanzo da leggere… tutto d’un fiato! “Tutto naturalmente in un’e ...     “Il pipistrello orgoglioso”, favola sudamericana Una volta, d’autunno, un pipi ...     Spallanzani e i suoi terribili esperimenti sui pipistrelli Nell’estate 1793, durante le ...     Vuoi fare volontariato con e per i pipistrelli a Roma? Chiamaci! “Vuoi fare il volontario con ...    

Comitato Parchi Nazionali: quando l’unione fa la forza!

(di Franco Tassi, Presidente del Comitato Parchi Nazionali) – Il Comitato Parchi Nazionali e Riserve Analoghe venne creato a Roma, presso l’Orto Botanico, per iniziativa di Franco Tassi, il giorno 1° febbraio 1977 (come Comitato dei Direttori dei Parchi Nazionali e Riserve Naturali Italiani, poi trasformato ben presto in Comitato Parchi Nazionali e Riserve Analoghe, quale branca culturale e scientifica specializzata dell’Ente Autonomo Parco Nazionale d’Abruzzo). Veniva riconvertito poi, con Atto Costitutivo del 3 giugno 1993 redatto in Roma, in Associazione privata senza fini di lucro con la stessa denominazione, sempre sotto la guida di Franco Tassi, con l’ausilio di Collaboratori interni ed esterni, o Amici e Sostenitori dei Parchi. Dispone di uno Statuto molto semplice, per assicurare la massima snellezza ed efficienza. Dal 1994 in poi il Comitato aveva cooperato efficacemente con l’Ente Parco, in base a una speciale Convenzione, nell’attività del Centro Parchi, istituito a Roma in adempimento del Decreto Governativo del 26 novembre 1993, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Nell’anno 2002, a causa di cambiamenti sopravvenuti, il Comitato ha trasformato la propria organizzazione: decaduta di fatto la Convenzione e venute meno alcune Collaborazioni, proprio mentre cresceva la domanda di far parte dell’Organizzazione per rilanciarne l’opera, sono stati creati Settori, Sezioni, Delegazioni e Gruppi autonomi in diverse zone d’Italia e all’estero, si sono reperite alcune Sedi Provvisorie e sono stati individuati nuovi obiettivi forti e avanzati. L’Organizzazione e le Collaborazioni sono state ridefinite attraverso 20 Decisioni dei Responsabili. Dal 2011 il Comitato collabora anche con il Centro Parchi Internazionale di Roma per l’assegnazione dell’importante Premio “Ambasciatore della Natura”. Attualmente il Comitato è in fase di rilancio, per continuare a condurre le proprie battaglie, spesso vittoriose e sempre più condivise, in difesa dei Parchi Nazionali e della Natura, in Italia e nel Mondo. Il maggior successo del Comitato Parchi Nazionali è stato quello, indubbiamente di grande rilievo, di lanciare nel 1980 a Camerino, sostenere poi per vent’anni, trascinando molte Organizzazioni ambientaliste e lo stesso Governo, e infine vincere tra mille difficoltà nell’anno 2000, all’alba del Terzo Millennio, la famosa “sfida del 10%” per salvare almeno un decimo del “Bel Paese”. In tale impegno, il Comitato ha promosso e sostenuto la creazione di molti Parchi e Riserve in Italia e all’estero, dedicando particolare attenzione al Mezzogiorno d’Italia e alle Isole. Di notevole rilievo anche la creazione, nel 2010 in Perù, di una Riserva estesa 6.000 ettari nelle Ande, proposta e sostenuta dal Settore Internazionale del Comitato fin dall’anno 1997. Il Comitato vigila ora attentamente perché l’Italia diventi realmente “Una Terra di Parchi Verdi”, circondata da “Un Mare di Parchi Blu”, rafforzando le proprie decise iniziative per il futuro dei Parchi nel Mondo”. La Missione dei Difensori della Natura continua.

Per informazioni: http://www.comitatoparchi.it

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: