Novità

Il concorso fotografico Un’Estate Bestiale su Romainunclick A settembre il web city magazine Ro ...     Pipistrelli ed Ebola. Non dobbiamo temere nulla Nuove evidenze indicano che i pipis ...     La storia del lupo a tre zampe che accudisce i cuccioli Nel 2008 un colpo di fucile sparato ...     “Il pipistrello e le donnole”, di Esopo Un pipistrello cadde a terra e subi ...     Quella volta che trovammo batman nella stanza! Ciao amici di questo simpatico, e d ...     A Milano niente più zanzare grazie ai pipistrelli Vi scrivo per farvi partecipi di un ...    

Scoperto in Bolivia il “pipistrello d’oro”

“Golden Bat”, è una nuova specie di pipistrello scoperto in Bolivia. Myotis midastactus, il suo nome scientifico, era stato identificato inizialmente come un’altra specie di pipistrelli diffusi in sudamercia Myotis simus.

Gli esperti per questo pipistrello dorato ne hanno definito una nuova specie. La colorazione dorata è diffusa tra diverse specie dei pipistrelli del Sudamerica. È stato chiamato Myotis midastactus, ma per tutti è il pipistrello dorato. Un gruppo di studiosi guidato da Ricardo Moratelli e Don Wilson lo hanno identificato staccandolo dalla specie nella quale era stato precedentemente classificato (Myotis simus). Secondo i ricercatori, invece, che hanno pubblicato il loro studio su Journal of Mammalogy, esaminando i dati morfologici il pipistrello dorato è una specie a se stante.

Il pipistrello dorato vive esclusivamente nelle savane della Bolivia e si distingue proprio per la colorazione della sua pelliccia, corta e lanosa: il nome (midastactus) significa infatto il «tocco di Mida», il mitico re che trasformava in oro tutto ciò che toccava. È l’unica specie di colore giallo del genere Myotis, forte di un centinaio di specie, contraddistinta dalle orecchie come quelle dei topi degli esemplari che ne fanno parte. La classificazione è stata basata sullo studio di 27 esemplari custoditi nelle collezioni di diversi musei negli Stati Uniti e in Brasile. Nonostante due mesi di appostamenti, il team di ricerca ha ammesso di non essere stato in grado di catturarne uno vivo.

La notizia è stata pubblicata sul sito

http://www.bbc.co.uk/nature/28583377

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: