Novità

Perchè la Bacardi ha il pipistrello nel suo marchio Era il 1862 quando una famiglia di ...     Paleontologia: scoperto fossile del più antico pipistrello E’ stato scoperto, nel Wyomin ...     Come riconoscere il guano di pipistrello? Il guano di pipistrello è facile d ...     Al parco Albanese (Mestre), la notte Europea del Pipistrello 2012 La notte europea del pipistrello è ...     Il 21 giugno il nostro seminario sui pipistrelli a Roma Il seminario tecnico scientifico è ...     CHIRecuperO: the first italian conference on the rescue and rehabilitation of bats CHIRecuperO: First Italian Conferen ...    

Camole della farina, la giusta alimentazione

camole della farina alimentate correttamente con crusca, mela e carotaIn molti mi avete raccontato la difficoltà di reperire le camole della farina e che spesso vengono vendute camole del miele spacciandole per camole della farina (le potete trovare nei negozi di pesca che vendono esche vive e in alcuni negozi per animali).

Ecco la differenza tra l’una e l’altra. con un po’ di informazioni sull’alimentazione che bisogna somministrare alle camole della farina (mi raccomando vanno aggiunte anche vitamine e calcio ma la quantità varia in base alla stagione e come per tutte le cose non bisogna esagerare, ne essere avari)
Le camole della farina nel periodo estivo devono essere tenute in un posto fresco ed asciutto e non in frigorifero perché si intorpidiscono troppo e non si nutrono, quindi non si arricchiscono di vitamnie e calcio che invece sono fondamentali per i chirotteri.

L’alimentazione corretta è a base di crusca, mela e carote (fate fettine sottili). Attenzione a non tenere più di 12 ore la mela a contatto con le camole, perché poi marciscono.

E ricordatevi di integrare la dieta delle camole con vitamine e calcio.                                                                        le camole del miele non devono essere somministrate ai chirotteri

Un commento

  1. Davide

    Finalmente una spiegazione fatta bene, cosi anche uno che non sa leggere puo curare al meglio un pipistro… OTTIMO

Leave a Reply

Con il patrocinio gratuito di: